Losanna, Restauro del parquet nella Salle plénière

Situata nell’edificio del Tribunale federale a Losanna, la storica Salle plénière si contraddistingue per la mobilia e il parquet in perfetta armonia stilistica. Per conservare questa peculiarità, l’UFCL ne ha fatto restaurare il pavimento.

Salle plénière
Nella sala, ubicata lungo l’asse mediano del Tribunale federale, si riunisce due o tre volte all’anno la Corte plenaria, che si compone di 38 giudici federali. Vi si accolgono inoltre tutte le delegazioni estere e gli ospiti di alto rango.

La Salle plénière è a pianta rettangolare e le pareti sui lati corti si aprono in nicchie arrotondate. Per il soffitto e le pareti si è mantenuto il colore di fondo grigio chiaro. Quattro dipinti dell’artista svizzero Alexandre Blanchet (1882-1961) ornano le pareti. I cassettoni ottagonali del soffitto presentano decorazioni a stencil.

 
La Salle plénière senza mobilia
La Salle plénière senza mobilia

La mobilia fu disegnata appositamente per questa stanza e il suo parquet. È composta da tre grandi tavoli rivestiti in noce, sorretti da un piede dalla forma particolare, e da sedie con braccioli rivestite di cuoio marrone. I tavoli possono essere disposti in un senso o nell’altro, la loro struttura portante si adatta sempre alla perfezione alle geometrie disegnate dal parquet.
 

Pulitura di soffitto e pareti, restauro del parquet
Negli ultimi due anni il soffitto e le pareti della Salle plénière sono stati sottoposti a un delicato intervento di pulitura. Nei mesi di gennaio e febbraio del 2020 è stata la volta del restauro del parquet, ormai molto consunto. I restauratori hanno utilizzato due tipi di legno: il noce per le superfici scure e la quercia per quelle chiare. Nelle parti di pavimento sotto le finestre, queste differenze di colore non erano più visibili.

L’UFCL ha affidato l’opera di restauro allo specialista Jean-Pierre Rossier, ebanista e restauratore. I lavori sono stati seguiti da Olivier Guyot, il restauratore responsabile della pulitura del soffitto e delle pareti. Dapprima è stato necessario rimuovere la lacca che sigillava il parquet. Dopo aver applicato la pasta decapante, i restauratori hanno coperto il pavimento e l’hanno lasciata agire durante la notte. In seguito la lacca è stata rimossa con una spatola.

 
 
Rimozione della lacca
Rimozione della lacca

Osservando lo zoccolo, si nota che il parquet è stato levigato più volte nel corso degli anni; manca infatti uno strato di 8 millimetri. Proprio per evitare di ripetere, in futuro, questa operazione, i restauratori hanno deciso di oliare il pavimento invece di sigillarlo.

Si è notato che le variazioni di temperatura – in estate gli interni dell’edificio si riscaldano notevolmente – e di umidità registrate nell’arco dell’anno provocano dei movimenti nel legno. Il pavimento si sposta diagonalmente di circa 5 centimetri e longitudinalmente di circa 2,5 centimetri. Il parquet si dilata e si ritira. Ora è stato posato in modo da potersi muovere in entrambe le direzioni.

 
 
Il parquet restaurato della Salle plénière
Il parquet restaurato della Salle plénière

È molto raro che un pavimento in parquet armonizzi con la mobilia come nella Salle plénière. Il suo restauro ha rivalorizzato la stanza nel suo insieme, permettendole di durare nel tempo.

 
 
La Salle plénière con la mobilia
La Salle plénière con la mobilia

Ultima modifica 30.07.2020

Inizio pagina

https://www.bbl.admin.ch/content/bbl/it/home/bauten/bilddatenbank/abgeschlossene-bauprojekte-inland/lausanne-bundesgericht-parketttboden.html