Edificio destinato all’alloggio e alla formazione per il Centro sportivo nazionale di Macolin: esito del concorso

L’Ufficio federale delle costruzioni e della logistica (UFCL) ha indetto un concorso di progetto per pianificatori generali, composti da team di architetti, architetti del paesaggio, ingegneri civili e pianificatori nella tecnica della costruzione di impianti. Il concorso è stato vinto dal progetto presentato dallo studio di architetti Comamala Ismail di Delémont, che ha convinto la giuria grazie alla struttura compatta dell’edificio che ben si integra nel contesto locale.

 

Il concorso pubblico di progetto era composto da due parti. Nella parte relativa al progetto si trattava di pianificare, su un versante sud particolarmente scosceso con una vista unica sullo Seeland, sull’Altopiano e sulla catena alpina, un edificio destinato all’alloggio e alla formazione per lo sport di punta dell’esercito. Nella parte relativa alle idee si trattava di proporre, accanto alla stazione a monte della funivia proveniente da Bienne, una soluzione costruttiva per riqualificare la zona d’arrivo e un nuovo edificio adibito a ricezione per il Centro sportivo nazionale di Macolin.

I 28 progetti presentati indicano che il terreno scosceso ha rappresentato una sfida per molti concorrenti. L’incorporazione della massa dell’edificio nel terreno in forte pendenza, il raccordo agli impianti e la topografia generale del sito richiedevano una profonda sensibilità costruttiva e architettonica.

La giuria era soddisfatta dell’ampio ventaglio di progetti presentati. Ha esaminato in modo approfondito sia il profilo del Centro sportivo nazionale che sarà visibile da lontano e modificato dalle nuove costruzioni sia l’integrazione nella struttura complessiva del nuovo edificio destinato all’alloggio e alla formazione.

Il progetto che si è aggiudicato il primo premio inserisce il suddetto edificio in una struttura compatta e lo posiziona direttamente sull’Alpenstrasse. Questa soluzione consente di conservare il profilo esistente del Centro sportivo nazionale e di facilitare l’accesso dell’edificio ai pedoni e ai veicoli. Per la giuria, i vincitori del primo premio sono riusciti, da una parte, a trovare la migliore soluzione per l’ulteriore sviluppo del Centro sportivo nazionale di Macolin rispettando le specificità costruttive del sito e, dall’altra, a presentare un’opera perfettamente funzionante e di qualità architettonica.

Nella parte relativa alle idee, il progetto vincitore ha convinto la giuria grazie alla creazione di un ampio spazio aperto che, in quanto punto di arrivo, soddisfa le esigenze di tutti i gruppi di utenti. Questo spazio attrattivo crea quindi valore aggiunto per il comune e il Centro sportivo nazionale di Macolin.

La mostra pubblica dei progetti si svolge dal 31 gennaio al 13 febbraio 2020 nel foyer dell'edificio principale dell'università ed è aperta dal lunedì fino sabato tra le 08.00 e le 18.00.

Route principale 247, 2532 Macolin

Ultima modifica 03.02.2020

Inizio pagina

https://www.bbl.admin.ch/content/bbl/it/home/bauten/bauwesen/wettbewerbe/sportzentrum-magglingen.html